Crisi del governo Salvini | torneremo al voto e vinceremo

di | Agosto 29, 2019

Salvini stava aspettando i giallorossi nelle prossime elezioni e nello Speciale Tg1 su Rai1 ha dichiarato: “Sulla base della vecchia logica repubblicana avrei potuto fare il mio obiettivo, ma prima o poi dovremo tornare al voto”.

Crisi del governo, Salvini

Crisi del governo, Salvini

Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che si sta preparando a lasciare il Ministero degli Interni e all’opposizione al governo giallorosso, non ha rimpianti e farà di tutto (inclusa l’apertura della crisi).

La scelta obbligatoria è quella di interrompere la strada con Five Stars perché “negli ultimi mesi qualcosa è rotto”, spiega in Tg1 Special a Rai1.

La disunione con i suoi alleati è diventata impossibile da curare nell’ultimo periodo, ma, riassumendo l’esperienza passata, il ministro dell’Interno che è uscito ha dichiarato: “Abbiamo fatto un buon lavoro e ne abbiamo molto”.

Esplorando scenari futuri, persone di alleanze che nessuno, nemmeno lui, avrebbe mai preso in considerazione, Salvini era scettico: “Qui abbiamo un potenziale governo che ha iniziato a combattere prima ancora che inizi a funzionare”. ( red, Mom’S Kitchen )

La partenza non è proprio con un libro di testo.

Leggi anche tu Il governo del caos è nato. Il conto di domani va al Quirinale

Ma sembra esserci una certa convergenza: anti-legislazione e attaccamento ai seggi. Ma se questo è abbastanza per dissipare immediatamente lo spettro del voto iniziale e formare un nuovo governo, Salvini crede, prima o poi per Cinque Stelle e il Partito Democratico che verrà uno scontro. “Non possono sfuggire al voto”, ha detto duramente.

Salvini vuole le elezioni anticipate

E quando il nodo raggiungerà la cima, la Lega sarà pronta a raccogliere i frutti. “Basandomi sulla vecchia logica repubblicana, avrei potuto fissare i miei obiettivi, ma prima o poi – ricorda il leader – dobbiamo tornare alle elezioni”.

Una strategia, la strategia preparata da Carroccio numero uno, che guarda oltre l’orizzonte. Questa è la filosofia di coloro che stanno aspettando di vedere i corpi dei nemici attraversare il fiume. Il primo banco di prova sarà già presente al prossimo livello regionale (Umbria, Calabria, Emilia Romagna e Toscana) dove il dem, sperando di mettere la Lega in un angolo, ha aumentato la possibilità di dialogare con i grillini.

Ma i suoi sforzi indeboliti non hanno spaventato Salvini: “La lega governa migliaia di Comuni, metà dell’Italia, ci saranno altre elezioni regionali, mentre 5 stelle vogliono essere una piccola parte del Partito Democratico. Ci sarà un partito del Partito Democratico perché Conte è del Partito Democratico e loro ha anche chiesto al vicepresidente “.

Al ristabilimento della metà destra, unita nelle ultime settimane con la richiesta di tornare alle urne, tuttavia, i leader della Lega sono rimasti confusi.

E se Giorgia Meloni oggi accende il campo contro il caos, scatenando polemiche e preoccupazioni dai commentatori, Salvini assicura che i passi futuri saranno all’insegna del “buon senso e del buon gusto”. Invece, ha concluso, con “lo spettacolo sciatto degli scambi di poltrone oggi”.

Un pensiero su “Crisi del governo Salvini | torneremo al voto e vinceremo

  1. Pingback: Conte sale al Colle per l'incarico negoziati sono all'inizio - Mom'S Kitchen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *